TEATRO D'IMPRESA

TEATRO D'IMPRESA

Ogni azienda è un soggetto teatrale. Metterlo in scena può essere divertente ma è soprattutto utile. Guardarsi allo specchio fa bene al clima aziendale, spiana la strada al cambiamento...


Utilizzeremo le dinamiche e le tecniche provenienti dal teatro comico, dal teatro di strada e dal cabaret con l'obiettivo di unire il team e di lavorare con creatività divertendosi e cercando di amalgamare il gruppo di lavoro. I partecipanti scopriranno cosa vuol dire “mettersi in gioco” attraverso un percorso di de-formazione simile a quello utilizzato dai comici per “rappresentare” i propri show, quali sono le dinamiche che si sviluppano con gli altri, cosa si prova a buttarsi senza rete sempre e comunque e come non farsi troppo male. Il tutto in maniera coinvolgente e divertente, scoprendo che alla fine, si hanno dentro più risorse di quello che si pensava.

"Specchio delle mie brame, chi è la più bella del reame?" "Sei tu, mia Regina!" risponde lo specchio. E fin qui tutto normale. Ma se lo specchio non dice quello che la strega vuole sentirsi dire...allora la storia si complica.
Sarà capitato a tutti di guardarsi allo specchio e non vedere ciò che si aspettava (o sperava), ma lo specchio non mente, ahimè! Avete mai pensato che nessuno sa descrivere con precisione i lineamenti del proprio viso? O che non potrà mai vedersi per intero di schiena? Se non, ovviamente, con l'aiuto di uno specchio o di una foto o di altro tipo di riprese.
Dunque possiamo solo avere fiducia in chi ci osserva e nel feedback che ci rimanda, cioè nell'immagine che lo specchio ci offre.
É così che lo specchio diventa amico, perché ci dice la verità, ma...la verità è anche scomoda. E' duro conoscere, scoprire, sapere e ammettere la realtà, specialmente nei suoi aspetti critici.
Come dice M. Kessel, poeta e scrittore tedesco, "ogni uomo nasce gemello: colui che è e colui che crede di essere".
Ma per dura che sia la realtà, è meglio conoscerla. Soprattutto in azienda è utile uno specchio, per favorire la riflessione e la consapevolezza, per rassicurare e sviluppare la presa di coscienza e motivare quindi al cambiamento.

Il Teatro è uno specchio straordinario, potentissimo! Entra in Azienda e riesce a unire due contesti apparentemente lontani fra loro come il mondo del lavoro, tutto organizzazione produttiva e obiettivi concreti di profitto, e l'arte, che utilizza la finzione ludica e creativa, l'espressività e l'estetica per parlare all'intelligenza emotiva di ognuno di noi. Il teatro entra in azienda con un approccio metaforico, interpretando il contesto organizzativo, e diventa metafora della vita sociale. Se l'azienda vuole utilizzare un evento anche per mettere in luce il clima aziendale o eventuali criticità interne, p. es. fra area manager e account, fra il call-center e i clienti, o addirittura motivare tutti con un forte coinvolgimento emotivo, allora la risposta è nel Teatro, cioè in uno spettacolo ad hoc sulla vita interna dell'azienda: riecco lo specchio con tutta la sua forza.
Quando il pubblico si identifica nei personaggi e vede le proprie vicende e contraddizioni rappresentate nella storia, fissa nella propria memoria emotiva i messaggi chiave della comunicazione. Lo spettacolo in cui l'azienda riesce a specchiarsi dovrà essere preciso (personalizzato) ma abbastanza "leggero" da non creare rifiuti o resistenze. E' per questo che prima di "riflettere" l'azienda nello specchio si dovrà riflettere "in" azienda per conoscere e studiare la realtà, la cultura e l'organizzazione (analisi di clima, procedure, regole, mansioni, regolamenti, intranet, modulistica, divise, lay-out degli spazi, oggetti o manufatti in produzione) con interviste singole e di gruppo alle figure professionali a cui è rivolto il progetto.
Questo è necessario per conoscere anche il linguaggio tipico di ogni comunità (espressioni, slogan, soprannomi, modi di dire, vocabolario tecnico e gergo), e gli episodi salienti della storia aziendale, i personaggi, le routine, gli aneddoti.

Nasce così un copione teatrale, che dovrà essere di taglio ironico e divertente. Verrà messo in scena da attori professionisti, con la realizzazione di scenografie, costumi e musiche di scena professionali. Arriva il momento della rappresentazione teatrale in cui gli spettatori si rivedono nei panni degli attori e rivivono in prima persona se stessi, e succede che i modelli di comportamento organizzativo siano facilmente decifrati e compresi empaticamente: il famoso effetto specchio!
Il cambiamento, dunque, viene introdotto facendolo vivere sul palcoscenico, mostrando le situazioni critiche o problematiche e suggerendo le alternative a disposizione.
L'evento teatrale non è mai fine a se stesso, e dopo la rappresentazione si raccolgono i feedback e si si rielaborano i comportamenti.

Lo spettacolo teatrale sulla/della vita di un'azienda ricorda la frase doppiamente ironica di Jean Cocteau, "Gli specchi farebbero bene a riflettere prima di rimandarci la nostra immagine!"
E allora: "specchio specchio teatrale... cosa accade nel mio reame aziendale?"

Recommended Post