TEAM BUILDING ORIENTEERING

TEAM BUILDING ORIENTEERING

Fare Orienteering significa avanzare sul terreno con l'aiuto di una cartina e di una bussola (qui l'evento con 200 persone della forza vendita di Vodafone) Ridisegnare le proprie mappe mentali e le prospettive di visione. L'Orienteering è un percorso di team building in Outdoor per imparare ad orientarsi al meglio nelle scelte strategiche ed in quelle quotidiane.....


 

Fare Orienteering significa avanzare sul terreno con l'aiuto di una cartina e di una bussola, determinando da soli o confrontandosi in squadra la via migliore da percorrere in base a scelte che tengano conto delle condizioni del terreno, della rete di strade e sentieri, degli ostacoli o delle zone pericolose, cercando di valutare quale sia il percorso più veloce e vantaggioso per raggiungere la meta prefissata. La gara è praticamente una campestre dove però i concorrenti o le squadre, partiti uno per volta a distanza di alcuni minuti tra loro o insieme variando i percorsi, con l'ausilio di carta e bussola, devono raggiungere nel minor tempo possibile il traguardo passando attraverso una serie di punti di controllo chiamati per convenzione LANTERNE O FLAG. Al momento della partenza viene consegnata a ciascun concorrente una carta topografica molto particolareggiata, sulla quale sono indicati con segni convenzionali la partenza, l'arrivo e i vari punti di controllo intermedi. Questi punti sulla cartina sono numerati progressivamente ed uniti con una linea retta ad indicare l'ordine da seguire durante la gara. Una volta partite, le squadre saranno sole e non troveranno alcuna segnalazione sul percorso (a differenza della corsa campestre), potranno incontrare le altre squadre ma senza accodarsi o copiarne il percorso anche perché potrebbe non essere uguale o quello più veloce o migliore…. Ecco il bello della Corsa di Orientamento per aziende: la scelta di percorso è libera, non obbligata; ogni squadra deve, leggendo la carta, scegliere la via più veloce e vantaggiosa per trovare i punti di controllo e giungere al traguardo. E' uno sport affascinante (immersi nel bosco, liberi di fare la scelta di percorso che più piace...) ma anche una difficoltà (se si sbaglia direzione, non ci sono frecce indicatrici o altri aiuti simili...).bisogna quindi combinare capacità di orientamento e abilità nella corsa o trekking a seconda dell’impostazione che darà alla gara. L'Orienteering inoltre è un valido strumento che aiuta a sviluppare: 1. La capacità di osservazione 2. La percezione dello spazio 3. La rappresentazione dello spazio 4. La concentrazione 5. La capacità di scelta, di prendere delle decisioni in autonomia o in TEAM 6. L’ autonomia 7. Il riconoscimento delle proprie capacità e dei propri limiti 8. La memorizzazione 9. La personalità

I partecipanti, divisi in squadre, si sfideranno e si divertiranno sulle varie attività sportive e giochi svolti con i vari coach che interagendo in modo simpatico e coinvolgente con i partecipanti, li renderanno protagonisti del team building.

 

Recommended Post