organizzazione team building

organizzazione team building

Organizzazione Team Building

cos'è e perché è importante per le risorse umane?

Abbiamo tutti attraversato fasi in cui ci sentiamo demotivati, stanchi, riluttanti a produrre e andare in ufficio può diventare estenuante. Il Team Building è un modo per cercare di lenire questi sentimenti.

È importante sapere che questo stato è reversibile, poiché esistono strumenti in grado di prevenire la demotivazione nell’ambiente di lavoro. Inoltre, non è una novità che il clima organizzativo sia un fattore determinante per la produttività dei dipendenti e la sensazione di far parte di un gruppo sia in grado di accelerare un’organizzazione.

Pertanto, il Team Building è un’ottima soluzione per stimolare questa sensazione. Ma cos’è esattamente il team building? E perché è cresciuto così tanto all’interno delle aziende? Guardare!

Organizzazione Team Building

team building meeting

Cos'è il Team Building?

Il Team Building è un tipo di formazione, ma invece di proporre di migliorare le conoscenze tecniche dei dipendenti, si concentra sull’approfondimento delle relazioni, dopotutto, il lavoro di squadra aggiunge molto valore alla cultura di un’organizzazione.

Incoraggia la pratica di attività dinamiche al di fuori dell’azienda, solitamente all’aperto, come tree climbing, arrampicate o sport che comportano sfide, con lo scopo di coinvolgere e divertire i partecipanti.

Movimenti come questi possono sembrare di scarso impatto, ma hanno davvero un’enorme capacità di trasformare lo scenario relazionale di una squadra.

team building riunione aziendale
Qual è l'impatto sul coinvolgimento?

Trascorrere del tempo insieme, condividere esperienze o lavorare per lo stesso obiettivo consente al coinvolgimento tra i dipendenti di avvenire in modo più organico ed efficiente, attraverso la creazione di legami e lo scambio di informazioni tra di loro.

Il Team Building offre anche opportunità per migliorare la consapevolezza di sé, che è essenziale per il progresso individuale. Una volta che conosci i tuoi punti di forza e di debolezza, è più vantaggioso concentrarsi su ciò che ha il potenziale maggiore, giusto?

Qual è l'impatto sulla comunicazione?

È sempre necessario svolgere attività che promuovano l’unione del team e delle aree di un’azienda per rafforzare sempre più il sentimento di appartenenza ad un gruppo.

Sappiamo che le persone hanno profili comportamentali e il Team Building è un ottimo strumento per sviluppare e acquisire competenze diverse, come leadership, oralità, attenzione ai dettagli e velocità, che contribuiranno sia all’evoluzione personale che all’organizzazione.

Le risorse umane determineranno i momenti giusti per attuare questa strategia in base alla situazione in cui si trova ogni area, per raggiungere gli obiettivi di quel particolare periodo, come la convivenza.

In questo modo fa leva l’interazione e la comunicazione tra i dipendenti, che genera insieme la ricerca dei risultati, e rafforza i valori dell’azienda all’interno di ciascuno, generando produttività e armonia tra i membri.

Parlare di:

Organizzazione Team Building
Contatto Attività di Team Building
Grazie per il vostro interesse. Ti contatteremo al più presto.
Seguici sui Social Network

    Perché dovresti fare un Team Building

    "Se tutti avanziamo insieme, il successo arriverà da solo."
    Henry Ford

    Il team building è il processo di creazione di un team che lavora insieme in modo coeso verso un obiettivo comune. L’importanza e lo scopo principale del team building è creare una squadra forte attraverso la formazione di legami e connessioni. Creare questi legami attraverso il team building è molto vantaggioso per le aziende e le organizzazioni. I vantaggi del team building includono una maggiore comunicazione, capacità di pianificazione, motivazione dei dipendenti e collaborazione dei dipendenti.

    Le attività divertenti che aiutano le persone a vedersi sotto una luce diversa consentono loro di connettersi in un ambiente diverso. Alle persone del tuo team viene chiesto di pensare alle implicazioni di queste attività sul posto di lavoro.

    Uno dei motivi più potenti per il team building è ottenere risultati. Attraverso una serie di eventi di team building pianificati che sono divertenti e motivazionali, i team sviluppano abilità come comunicazione, pianificazione, risoluzione dei problemi e risoluzione dei conflitti. Queste idee per attività di team building aiutano a facilitare il team building a lungo termine attraverso la promozione di connessioni autentiche, discussioni più profonde ed elaborazione.

    Un team affiatato garantirà produttività e un buon ambiente di lavoro. Ecco 12 motivi per iniziare il team building: motivare i membri del tuo team e avvicinarli, anche nell’ambiente di lavoro virtuale!

    1. Fare rete, socializzare e conoscersi meglio.
    2. Lavoro di squadra e miglioramento delle prestazioni della squadra.
    3. Concorrenza e diritto di vanteria.
    4. Celebrazione, spirito di squadra, divertimento e motivazione.
    5. Collaborazione e promozione dell’innovazione e della creatività.
    6. Comunicare e lavorare meglio insieme.
    7. Migliorare la cultura aziendale.
    8. Crea qualcosa che ti aspetti.
    9. Mostra apprezzamento ai dipendenti.
    10. Costruisci ponti tra i reparti.
    11. Sblocca il potenziale di leadership.
    12. Migliora il coinvolgimento e il morale dei dipendenti.

    formazione motivazionale

    Parlare di:

    formazione motivazionale

    Contatto Attività di Team Building

    Grazie per il vostro interesse. Ti contatteremo al più presto.

    Seguici sui Social Network

      Team Training

      Anti-fragilità e improvvisazione teatrale

      Formazione del personale con tecniche di improvvisazione teatrale

      Anti-fragilità e improvvisazione teatrale

      L’improvvisazione teatrale è una forma di teatro priva di copione, in cui l’attore deve agire in base ai temi proposti dal pubblico o da altri attori. Questo significa che la complessità da fronteggiare è molto ampia e la capacità di risultare abili richiede prontezza, intuito e accettazione della sfida. Sembra una buona metafora della vita, in cui la tanto ricercata stabilità è sovente interrotta da imprevisti, eventi poco gradevoli e contrattempi vari. Si è spesso parlato di resilienza, termina che nella fisica richiama la capacità dei materiali di resistere agli urti senza rompersi e utilizzato in psicologia come l’abilità di resistere e superare le avversità. Un ulteriore arricchimento per le nostre performance quotidiane è il concetto di anti-fragilità, ossia la capacità della persona di saper fronteggiare l’imprevedibilità e di trarre vantaggio dagli eventi negativi, dagli imprevisti e dall’incertezza.

      OBIETTIVI PROGETTO:

      SPERIMENTARE E COMPRENDERE IL CONCETTO DI ANTI-FRAGILITÀ, DIVENIRE CONSAPEVOLI DEL PERSONALE LIVELLO E INIZIARE AD ALLENARNE I FATTORI PER ACCRESCERE LA PROPRIA ABILITÀ NELLA VITA, LAVORATIVA E PRIVATA.

      METODOLOGIA:

      - Il progetto si svolge in indoor/outdoor, attraverso situazioni di disagio ed esercizi di improvvisazione teatrale.
      - Somministrazione del test AFQ.
      - Riferimenti teorici: anti-fragilità e Intelligenza Agonistica, improvvisazione teatrale.

      L’Intelligenza Agonistica pone le proprie radici nel mondo dello sport e nello studio della performance.
      Con l’acronimo S.F.E.R.A. sono indicati i fattori che costituiscono l’Intelligenza Agonistica, che sono misurabili e allenabili. Dal modello dell’Intelligenza.

      Agonistica deriva il costrutto di Antifragilità composto da 4 fattori:
      - Adattamento proattivo
      - Evoluzione agonistica
      - Agilità emotiva
      - Distruttività consapevole

      Fattori misurabili tramite il test AFQ e allenabili.

      L’Improvvisazione Teatrale è una forma di teatro dove gli attori non seguono un copione definito, ma inventano il testo improvvisando estemporaneamente. È un modello che studia le interazioni tra le persone fornendo analisi dei rapporti tra gli esseri umani.


      La persona anti-fragile ama vivere in contesti volatili e mutevoli, e confrontarsi con esperienze nuove e sfidanti. Spesso creativa e intuitiva, è consapevole delle proprie risorse e sa cogliere opportunità e vantaggi personali nel fronteggiare eventi imprevisti.
      Sa anche gestire agilmente l’emotività per restare focalizzata suoi propri obiettivi. Rispetto alla resilienza, l’anti-fragilità spinge verso l’evoluzione di nuovi equilibri, invece di ripristinare i precedenti equilibri. Questo progetto vuole offrire una chiave di lettura del concetto di anti-fragilità attraverso l’improvvisazione teatrale, sperimentando attraverso esercizi coinvolgenti e divertenti i fattori per far crescere la personale attitudine anti-fragile.

      Team Incentive

      team building viaggio incentive

      team incentive
      viaggio incentive
      team building
      team building outdoor
      Team Training

      Formazione esperienziale outdoor training

      Prendiamo spunto dall’intervista rilasciata dal nostro responsabile formazione Andrea Farinelli su Repubblica.

      Formazione esperienziale outdoor training

      Li trovate circondati da manager, per un orienteering in mezzo al bosco o una traversata del lago su barche di fortuna. Sembra che giochino, ma in realtà fanno molto sul serio: sono i trainer aziendali, professionisti sempre più ricercati dal mondo delle imprese. La moda del team building usato come formazione esperienziale o outdoor training è in espansione.

      Volete stimolare la creatività in azienda? Mettete i vostri manager a giocare con le costruzioni. Volete incentivare la motivazione? Trasformateli in equilibristi. Volete consolidare i risultati professionali ottenuti dal vostro team? Impegnate i dirigenti in un’improvvisazione teatrale, oppure in una jam session di percussioni. Ma fatelo solo sotto la guida del trainer aziendale. Un po’ Indiana Jones e un po’ psicologo, il trainer passa una metà della giornata a “giocare” e l’altra metà ad analizzare le dinamiche di gruppo. E, tra una sessione di cucina collettiva e una caccia al tesoro, porta i manager a riconoscere le proprie risorse e a sfruttarle al meglio sul lavoro.

      Formazione Motivazionale

      Il ruolo del trainer è quello di progettare le attività, seguirle di persona e infine fare un briefing con i soggetti coinvolti per “cercare di attivare nei manager delle domande profonde, paradossalmente a partire da un’attività leggera”. Insomma, il coach “non è un semplice animatore”, ma piuttosto un mix tra uno stratega, un allenatore e un pedagogo.

      Ci prefiggiamo come obiettivo primario la valorizzazione della carica emotiva vista come catalizzatore del progresso personale ed aziendale; percorso fondamentale per le aziende che desiderino imparare a trasformare un semplice gruppo di lavoro in una squadra ad alte prestazioni, motivata e orientata al raggiungimento degli obiettivi.

      Formazione Motivazionale

      Parlare di:

      formazione motivazionale
      Team Training

      Negoziazione Seduttiva

      Formazione coaching: la Negoziazione seduttiva

      Negoziazione Seduttiva

      Conoscerete le tecniche più efficaci di persuasione e motivazione Scoprire tutte le vostre potenzialità nascoste ed i vostri talenti per migliorare sicurezza nelle reazioni. Elementi indispensabili per poter negoziare Capacità del buon negoziatore Le dimensioni della negoziazione Le fonti della capacità negoziale

      Benefici:

      • Sprigionare il tuo potere personale.
      • Ad essere sempre e motivato, per realizzare i tuoi obiettivi, scoprendo i tuoi valori più importanti.
      • Comunicare con efficace nelle relazioni per gestire al meglio le emozioni.

      Programma:

      • Calibrazione
      • Gestualità
      • Linguaggio emotivo
      • Segnali di gradimento
      • Sintonia
      • Rispecchiamento
      • Ascolto attivo
      • Ricalco emotivo
      • Guida

      • Come sviluppare le vendite con una comunicazione efficace ed una negoziazione persuasiva.
      • Comunicazione verbale e non-verbale.
      • Verifica e controllo degli effetti della comunicazione.
      • Esempi pratici di comunicazione.
      • Comunicazione univoca e biunivoca, loro caratteristiche.
      • La percezione della comunicazione e l'ambiente.
      • Fattori oggettivi, personali e psicologici nella comunicazione; barriere della comunicazione.
      • Si comunica sempre: il silenzio.
      • Criteri d'interpretazione; l'atteggiamento, la mimica del volto e dello sguardo.
      • Gestualità delle mani, distanza fra le persone, la voce, l'aspetto esteriore e gli abiti.
      • La negoziazione d'affari e l'analisi transazionale.
      • Diagnosi interpersonale e comportamentale.
      • Comunicazione e negoziazione: tipologie e caratteristiche.
      • Comunicazioni tipiche: le obiezioni.
      • Processo di negoziazione e conoscenza di se stessi e degli altri.
      • Analisi delle comunicazioni distruttive.
      • Piano di sviluppo della negoziazione, il profilo del cliente/azienda.
      • Rapporti di Forza nella contrattazione, il profilo del buon negoziatore.
      • Esercitazioni di role-playing con audiovisivi

      Un esempio tra tanti di outdoor training

      Un esempio tra tanti di outdoor training

      Abbiamo già parlato, seppur en passant, dell’outdoor training, cioè della formazione che avviene in un luogo aperto. Formazione, naturalmente, che avviene nell’ambito del team building.

      Le attività in cui si possa fare dell’outdoor training sono molteplici e in parte le abbiamo già viste in questi mesi. Ciò che fa la differenza è la presenza di un formatore in grado di capire le dinamiche del gruppo e di aiutare a risolvere i problemi.

      Esempio di attività di Team Building in Outodoor Training

      Come spesso mi piace fare, vorrei partire da un’esperienza personale, in quanto credo il racconto di una cosa che si è vissuta possa essere più incisivo.

      Premetto che non sono un formatore e che metto in circolo informazioni che mi arrivano da chi ne sa di più in materia, limitandomi a dare a esse una forma testuale.

      Premetto altresì che quando ho fatto quello che sto per descrivere lavoravo con dei minori come animatore e che, ovviamente, occorre adattarlo al nostro contesto. Soprattutto, affinché diventi un’attività di outdoor training, occorre la presenza attiva di un formatore, come abbiamo detto poc’anzi.

      Chi mi legge da un po’ di tempo si sarà probabilmente accorto che ho il pallino delle ricorrenze. Orbene, una volta ho fatto rifare ai ragazzi una battaglia, entrando anche un po’ nel campo del what if, altro settore che mi affascina molto.

      Anche allora nacquero delle tensione, sia tra le due squadre, sia all’interno di ogni singola squadra. Dovetti risolvere i problemi.

      Quello che si propone qui è riproporre una battaglia storica. A differenza delle ricostruzioni storiche, si può andare ottenere un esito differente da quello che fu.

      Oltre ai vantaggi dell’outdoor training, si avranno quelli legati ai preparativi. Si dovrà scegliere quale evento far tornare dal passato, quali costumi adottare, con quali armi combattere. A proposito del modo di combattimento, non è detto che debba essere fedele, come non è detto che lo debbano essere i costumi e nemmeno che lo di debba fare in costume (anche se sarebbe carino, soprattutto per la fase della loro preparazione).

      Per esempio, si potrebbe combattere con delle spade di cartone (e quindi bisogna costruirle, le spade di cartone), oppure con dei combattimenti simulati fatti solo con le mani. Non cruenti, per esempio limitandosi a sbilanciare l’avversario. O una battaglia di cuscini. Eccetera.

      Nella fase della preparazione, può rientrare anche la cucitura o semplicemente il disegno dei vessilli. E per fare le bandiere, si dovrà fare una ricerca, che può essa stessa diventare parte dell’attività di team building.

      La figura del formatore è facoltativa nella fase di preparazione, mentre è quasi obbligatoria quando si passa all’azione, altrimenti non si tratterebbe di un outdoor training, per tutto quello che abbiamo visto nelle righe precedenti.

      Contattateci se vi interessa l’outdoor training

      Questo, naturalmente, era solo un esempio di un’attività con outdoor training, ma tutte le attività di team building all’aperto possono diventare attività di outdoor training.

      Diciamo che storicamente il team building nasce nei Paesi anglosassoni e in Sudafrica (data l’influenza olandese non so se considerarlo un Paese anglosassone tout court). E nasce proprio come outdoor traing

      Se siete interessati a una battaglia semi-storica tra colleghi o ad altre attività di outdoor training con un formatore che vi aiuti a capire le dinamiche che si vengono a creare tre i vostri dipendenti (comprendo anche i dirigenti) e a risolvere i problemi e ad appianare le tensioni, contattateci e non vi deluderemo.

      Ma contattateci anche per attività di outdoor training diversi dalla battaglia. Non vi deluderemo lo stesso.

      Parlare di:

      Team Building Outdoor

      Scroll to Top